Viaggi sotto il sole: qualche consiglio per mantenere l’auto fresca

14
di Silvia Semonella

 

Guidare d’estate può trasformarsi in un vero incubo, a causa del caldo eccessivo e delle alte temperature che rendono l’abitacolo un vero e proprio forno in cui diventa impossibile passare più di due minuti senza aria condizionata.

Nonostante, durante questi primi giorni di Settembre, l’afa abbia allentato un po’ la morsa, capita ancora di dover guidare a una temperatura insopportabile. Eppure, esistono dei metodi per migliorare la situazione, tenendo l’auto al fresco ed evitando usura, problemi meccanici e caldo eccessivo.

Alcuni sono molto conosciuti, altri meno ma sembrano essere ugualmente efficaci.

Vediamo quali sono.

Rimedi semplici ed efficaci

Innanzitutto, introduciamo il parasole, meno utilizzato rispetto al passato ma sempre molto utile.

Schermando la luce, infatti, il calore che lo attraversa è molto poco rispetto al normale e permette di mantenere l’abitacolo al fresco. Forse, l’unico difetto è la difficoltà che si può riscontrare nel posizionarlo, ma basta farci un po’ di abitudine.

Un altro metodo utile può essere quello di sostituirlo con un panno o anche un telo da mare: basta stenderne uno sul cruscotto, avendo cura di inserire anche la zona del volante! È un accorgimento semplicissimo ma risolutivo, sicuramente meno scomodo e più facile da posizionare rispetto al parasole.

A seguire, anche i finestrini possono essere dei validi alleati. La soluzione più semplice di tutte è quella di lasciarli sempre aperti di qualche millimetro, in modo tale da far circolare l’aria, facendo uscire quella bollente, senza ovviamente correre il rischio di tenerli completamente abbassati, soprattutto quando l’auto è incustodita.

Infine, due elementi da tenere in considerazione sono il parcheggio e gli asciugamani.

La regola da tenere a mente, infatti, è quella di non farsi illudere da un’ombra passeggera: bisogna trovare un posto che verrà a breve ombreggiato e non il contrario. Ciò permetterà di trovare l’auto fresca, ad esempio, la sera. La vera mossa intelligente, insomma, non è parcheggiare all’ombra ma calcolare dove questa sarà in seguito e, soprattutto, per quanto ci resterà!

Come possono aiutare gli asciugamani, invece? Il trucco è posizionarli sui sedili e al ritorno, dopo averli tolti, le sedute saranno fresche, come se non fossero mai state esposte al sole!




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *