Sfogliatella riccia napoletana fatta in casa: la ricetta

89

Se durante i vostri viaggi avete fatto tappa a Napoli, sicuramente non vi sarete lasciati scappare l’occasione di assaggiare la tipica sfogliatella, quella che trionfa in tutti i vassoi di dolci della zona.

In effetti, il panorama gastronomico partenopeo è molto vario ed invitante, passando dal dolce al salato, dalle portate più umili a quelle infinitamente farcite, condite e saporite. Tra queste, di certo la sfogliatella si piazza nella Top 3 dei dessert più amati da napoletani e turisti, nella sua variante riccia o frolla.

Trovarne una simile in qualunque altra città fuori regione è praticamente impossibile e quelle importate non riescono quasi mai a conservare il sapore del dolce fresco ed asciutto che potreste mordere appena fuori dalla pasticceria che l’ha preparata; quindi, perché non provare a cucinarla da soli?
Ecco la ricetta tradizionale della variante riccia!

Ingredienti per 4 persone

  • 1 rotolo di pasta sfoglia;
  • 50 grammi di burro;
  • 200 grammi di ricotta;
  • 150 grammi di marmellata (o altre farciture a vostro gusto);
  • zucchero a velo.

Preparazione

Con un coltello o una rondella si taglia il rotolo di pasta sfoglia in tre strisce, da sovrapporre ed unire tramite del burro fuso non troppo caldo – spalmato magari con l’ausilio di un pennello da cucina – (ideale anche per i vegetariani) o dello strutto. Vi assicurerete, così, che la pasta sia morbida ed elastica, facile da lavorare.

A questo punto, queste lingue potranno essere arrotolate strette e sistemate su carta forno; si lasciano riposare in freezer almeno una mezz’oretta e si aspetta che il rotolino sia compatto. Se avete tempo, potete anche preparare tutto il giorno prima: una nottata in frigo potrà fare solo bene alla resa finale, che sarà uniforme e ancora più omogenea!

Si otterrà, così, un panetto da tagliare in fette sottili (di circa un centimetro di spessore) che andranno stese e aperte dal centro, creando delle cavità (come a sagomare dei piccoli cappucci) che verranno, poi, riempite con la ricotta e la vostra farcitura (perfetta la marmellata alla frutta ma anche panna, cioccolato fuso etc) e, infine, chiuse di lungo ed infornate a 190° per circa 10-20 minuti.

Non servirà altro!
Una volta raffreddatesi (ma ancora tiepide) potranno essere cosparse da zucchero a velo e, infine, servite!

Curiosità

Il ripieno della classica sfogliatella riccia napoletana ha anch’esso una ricetta ben precisa.

Si compone, infatti, di:

  • 100 grammi di semolino;
  • 300 ml di acqua;
  • 100 grammi di ricotta di pecora;
  • 100 grammi di zucchero frullato con 1 bacca di vaniglia;
  • 1 uovo;
  • buccia d’arancia grattugiata;
  • 1 fialetta di acqua di fior d’arancio;
  • 50 grammi di arancia candita;
  • cannella;
  • un pizzico di sale.

Il semolino si versa a pioggia in acqua bollente e salata e si cuoce per 5 minuti; una volta raffreddato, ma ancora tiepido, si uniscono gli altri ingredienti, si amalgama e si lascia riposare in frigo per 24 ore. Una volta compattato il tutto, questo composto super saporito potrà essere utilizzato per farcire i vostri “cappucci” preferiti!



Uso le parole come fossero numeri e i numeri come fossero parole. Blogger, Copywriter, Editor. Tutor di Matematica e Fisica. Napulegna.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *