Preparare la moto per un viaggio: la guida definitiva

38

Viaggiare in moto, per qualcuno, è molto più che un’esperienza: piuttosto, è uno stile di vita.

C’è chi ama partire in solitaria e chi preferisce una compagnia in sella o, addirittura, una vera e propria travel company di appassionati delle due ruote ma, in ogni caso, assicurarsi che tutto sia a posto, prima di cominciare a macinare chilometri, è fondamentale; in questo modo non solo ci si mette in sicurezza, ma si evita il rischio di piccoli e grandi imprevisti che possono minare la gradevolezza del viaggio stesso.

I controlli di routine

La prima cosa da verificare è di avere tutto in ordine in quanto a documenti: se il tagliando è in regola, ma si prevede di stare in giro per moltissimo tempo e di percorrere in sella davvero tanti chilometri, magari con tempo atmosferico avverso (molto caldo, molto freddo, tratti di strada molto polverosi), può essere una buona idea pianificare un tagliando a metà viaggio, in cui effettuare anche di un cambio d’olio tattico, scegliendo, ovviamente, quello migliore a seconda dei casi. Anche le pastiglie del freno vanno revisionate continuamente: controllarle prima di partire, assicurarsi di essere in grado di sostituirle, se necessario, o pianificare una “visita di controllo” da un meccanico durante il viaggio è sempre consigliato.

Altro tassello importante riguarda l’equipaggiamento: bisogna stare molto attenti a dove si ubicano borse, valige e zaini, perché urti e cadute di oggetti su alberi, sporgenze o radiatore possono compromettere la “salute” di queste componenti, senza contare che il calore può rovinare/rompere anche i tessuti più resistenti, lasciando i bagagli liberi di perdersi nella scia di vento creata dalla moto. La raccomandazione, quindi, in questo frangente, è doppia: evitare di appesantire troppo le valige, posizionandole in maniera consona, e portare con sé un paio di rotoli di scotch per pacchi in modo da assicurarsi una “toppa” salvavita in caso di piccoli incidenti di percorso; inoltre, per rattoppare anche eventuali fori negli “organi” di metallo della moto, una buona abitudine è ricordare anche di inserire in valigia un adesivo epossidico bicomponente (tipo saldatutto), utilizzabile, anche e soprattutto, in presenza di umidità.

Per la plastica e le gomme meglio rifarsi ad altri tipi di sistemi, come la cosiddetta “supercolla” (adesivo rapido a base di cianoacrilato), utilizzata anche nel settore abbigliamento ed accessori, ad esempio, per guarnizioni di valige, di caschi ed altro. Addirittura, la a-tossicità di questo prodotto lo rende perfetto anche per cicatrizzare velocemente ed in tutta sicurezza piccoli tagli e ferite!

Ancora, un buon olio spray esterno può fare miracoli per i comandi del manubrio e dei pedali, ma può essere fastidioso da utilizzare in concomitanza di utilizzo del veicolo, perché altamente “sporcante”; rimuovendo le viti, invece, si possono applicare piccole quantità di paste al rame, ottime anche per eventuali interventi su giunzioni, viti e dadi ruota (per prevenire il grippaggio).

Infine, fare un check a moto carica di bagagli è l’ideale: regolare l’assetto e l’aumento della frenatura idraulica è importante almeno quanto dare anche un’ultima controllata alle lampadine e ai vani dei fanali, che devono essere estremamente puliti. Ovviamente, non si può prescindere anche da un controllo dei bauletti – e delle relative viti di ancoraggio (che potrebbero essere allentate o necessitare di un rinforzo) – e della catena addetta alla trasmissione finale (che ha il compito di trasferire la potenza generata dal motore alla ruota posteriore), se c’è, lubrificando e focalizzandone la tensione; in caso sia necessario intervenire, tutte le istruzioni sono riportate sul libretto di istruzioni/manutenzione del veicolo.

Solo a questo punto potrete sentirvi davvero pronti a partire in tutta spensieratezza!

 



Uso le parole come fossero numeri e i numeri come fossero parole. Blogger, Copywriter, Editor. Tutor di Matematica e Fisica. Napulegna.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *