Un’app per scoprire i migliori panini d’Italia

59

Lo street food, ormai, impera nelle nostre vite, anche a causa del fatto che conduciamo esistenze sempre più frenetiche e i cui ritmi sono scanditi da lavoro, imprevisti, famiglia e vita personale.

Ma c’è anche da dire che chi ama fritture e cibo take away non è solo chi è incastrato tra gli impegni del quotidiano: c’è un enorme fetta di giovani e meno giovani che, letteralmente, osannano questo tipo di preparazioni che, nel tempo, sono diventate sempre più ricercate e persino gourmet, dando origine a un vero e proprio nuovo e ampissimo segmento di mercato culinario.

Tra insalatone, patatine, toast e fritti misti, però, chi resta sul podio dei cibi più consumati, in questa accezione, è sicuramente il panino: ottimo per sfamarsi nei ritagli di tempo, fantastico da condividere ad una cena tra amici, perfetto anche quando personalizzabile per soddisfare le diete più variegate, da quelle vegetariane a quelle vegane, utilissimo da portare con sé, avvolto nella carta stagnola, quando si deve affrontare un viaggio. Insomma, il panino riesce davvero a guadagnarsi l’attenzione di tutti, in qualunque momento e nelle occasioni più svariate.

Sono talmente tante le paninoteche e i pub che li offrono, però, che può diventare davvero difficile scegliere dove recarsi per consumarne uno che sia di qualità.

Ecco perchè l’Accademia del Panino Italiano (Fondazione Culturale nata per definire l’identità e promuovere l’unicità del Panino Italiano nel mondo) ha pensato di creare una app da installare sui nostri smartphone, per avere a disposizione h24 un comodo e fornitissimo vademecum pronto alla consultazione.

Panino Italiano: la app

Al momento, l’app “Panino Italiano” è gratuita e disponibile su Google Play ed Apple Store. Colleziona 400 panini di alta qualità, localizzati nelle varie città italiane, selezionati soltanto in base alla possibilità di gustare un prodotto espresso (cioè fatto al momento), rispondente ai criteri di maestria, creatività e territorio dettati dal disciplinare dell’Advisory Board della fondazione, un vero e proprio comitato formato da ben undici esperti.

Un team che ha, tra le altre, cose, già certificato 10 panini lungo la nostra penisola, suddivisi in alcune categorie:

  • “cittadino”: ricerca creativa o cucina tradizionale;
  • “agricolo”: messo a punto con materie prime di provenienza locale;
  • “panini degli chef”: decisamente sperimentali;
  • “panini dei fornai”: siglati proprio dai maestri del pane lievitato.

 

Tutti i prodotti consigliati dall’Accademia del Panino Italiano sono sempre preparati con pane fresco e ingredienti italiani e farciti al momento: insomma, un’occasione per scegliere di gustare qualcosa di davvero unico, all’interno di un vasto catalogo, senza il rischio di rimanere delusi.



Uso le parole come fossero numeri e i numeri come fossero parole. Blogger, Copywriter, Editor. Tutor di Matematica e Fisica. Napulegna.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *