Spaghetti alla Nerano: ricetta di una prelibatezza

Gli spaghetti alla Nerano sono un’autentica prelibatezza della cucina napoletana e, più in generale, italiana. 

Il nome fornisce un chiaro indizio dell’origine di questo piatto: secondo le fonti più accreditate, ad inventare la ricetta pare sia stato il ristorante Maria Grazia, situato nella Baia di Nerano a Marina del Cantone, nel comune di Massa Lubrense. 

La storia, anche se probabilmente costruita negli anni, vuole che negli anni ‘50 la ricetta sia nata quasi per caso: una sera per servire Francesco Caravita, principe di Sirignano, noto come Pupetto, in navigazione da Capri a Positano, secondo la poca disponibilità della dispensa, venne creata dal nulla questa ricetta, successivamente confermata vista la sua rara bontà.

Proprio in questo ristorante, l’esperimento alla base di questo piatto fu quello di aggiungere il Provolone del Monaco alla semplice pasta con le zucchine. Il tipico formaggio dei Monti Lattari, grazie alla sua stagionatura, fornì un sapore così speciale al piatto da conquistare tutti: proprio per la sua bontà, la sua ricetta è diventata così famosa da essere ripetuta migliaia e migliaia di volte sia nei ristoranti che nelle case. 

Ingredienti
(per 4 persone)
Spaghetti – 320 g
Zucchine – 500 g
Provolone del Monaco – 150 g
Basilico – 4 foglioline
Aglio – 1 spicchio
Olio Extravergine di Oliva

Procedimento

Elemento fondamentale della ricetta, le zucchine vanno lavate, pulite dell’estremità e tagliate a rondelle abbastanza sottili. Farle soffriggere nell’olio con lo spicchio d’aglio. Evitando di farle bruciare, metterle da parte in una scodella per farle riposare insieme al basilico lavato e tagliato. 

Preparare la pentola con l’acqua e quando bolle, calare la pasta. Scolarla almeno un paio di minuti prima della fine della cottura, facendo attenzione a conservare una parte di acqua. 

Mettere in padella sia la pasta che le zucchine, con una fiamma prevalentemente bassa. Aggiungere il Provolone del Monaco grattugiato, evitando che si asciughi troppo il condimento. 

Il segreto per degli ottimi spaghetti alla Nerano sta nell’utilizzo dell’acqua di cottura che, aggiunta nella fase finale della cottura, consente di creare la cremosità perfetta insieme al provolone. 

Alternative

Le alternative sono tantissime e ogni chef porta acqua al suo mulino. In tanti preferiscono evitare l’utilizzo dell’aglio, così come spesso non viene utilizzato il Provolone del Monaco, in favore del caciocavallo o di un qualsiasi provolone stagionato. Altra variante prevede l’utilizzo di diversi formaggi, tra i quali spiccano senza dubbio il parmigiano ed il pecorino.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.