Patente o revisione scaduta: nuova proroga Covid nel 2021

L’arrivo del Coronavirus ed il primo lockdown di marzo 2020 aveva già avviato una serie di proroghe per tutti coloro i quali raggiungevano in questo periodo il termine previsto dei propri documenti. In tal senso, visto il proseguire della situazione di emergenza, anche economica, con l’obiettivo di evitare inutili assembramenti e favorendo le persone che purtroppo si contagiano, è prevista una nuova proroga per chi si ritrovi con la patente o la revisione scaduta nel 2021

A intervenire è stata proprio l’Unione europea per disciplinare la circolazione intracomunitaria e anche quella interna ai vari Stati (lasciando comunque la discrezione dei governi nazionali). Il nuovo regolamento pubblicato proroga per dieci mesi, a partire dalla scadenza indicata sul documento, la validità dei permessi di guida e delle carte di qualificazione del conducente scaduti o che scadranno tra l’1 settembre 2020 e il 30 giugno 2021. In caso di documenti che hanno già beneficiato di una proroga, l’ulteriore rinvio avrà una valenza di sei mesi. Lo stesso vale anche per la revisione, consentendo la circolazione dei mezzi con la revisione scaduta per dieci mesi oltre la data ultima entro la quale andava o andrà effettuata la revisione.

A decidere, come detto, dovrà essere il governo nazionale. Probabile che si confermi l’indicazione offerta dal regolamento europeo, offrendo la possibilità agli italiani di godere della possibilità di continuare a circolare con patente o revisione scaduta per dieci mesi oltre la data di scadenza compresa tra l’1 settembre 2020 e il 30 giugno 2021. In particolare, questa decisione segue le orme di quelle legate allo stato di emergenza, prorogato, per adesso, fino al 30 Aprile 2021 (conseguente allo stato di “emergenza di sanità pubblica di rilevanza internazionale” dichiarato dall’OMS).

In quest’ottica, per chi decidesse, anche nei prossimi mesi, di muoversi con dei documenti scaduti negli altri paesi dell’Unione Europea, è importante andare ad informarsi se il paese di destinazione abbia aderito o meno al regolamento, per evitare di incorrere in sanzioni più o meno pesanti. Alcuni paesi (come Croazia, Spagna e Slovenia), infatti, non hanno aderito al precedente regolamento (o l’hanno fatto con delle diverse modalità).

Già nel 2020 le scadenze erano state prorogate, con la validità dei documenti estesa per 7 mesi e fino al 2020. Oggi, per la circolazione sul suolo italiano, la validità delle patenti di guida, verrebbe così prorogata:
– scadenza originaria dal 31 gennaio 2020 al 29 settembre 2020: proroga al 29 luglio 2021;
– scadenza originaria dal 30 settembre 2020 al 30 giugno 2021: proroga di 10 mesi a decorrere dalla data della scadenza riportata sulla patente.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.