L’itinerario perfetto per fare il pieno di natura in Abruzzo

Considerata spesso e volentieri come una terra di mezzo, una regione di passaggio, l’Abruzzo è in grado offrire panorami mozzafiato e scenari da cartolina e ne ha per tutti i gusti, regalando la possibilità di passare dal mare alla montagna, viaggiando tra borghi antichi e natura incontaminata.

Il Parco Nazionale del Gran Sasso.

Chi decide di visitare l’Abruzzo non può e non deve lasciarsi scappare la possibilità di fare una passeggiata attraversando il Parco Nazionale del Gran Sasso, che, anzi, rappresenta uno dei motivi principali e più validi per decidere di regalarsi una vacanza in questa regione. Per gli amanti del trekking ci sono innumerevoli sentieri da valutare anche in base al proprio grado d’esperienza. I luoghi più apprezzati sono la piana di Campo Imperatore, Rocca Calascio e Santo Stefano di Sessanio. Con la macchina si può girare tra le montagne, per poi decidere di parcheggiare e proseguire a piedi per una passeggiata in mezzo alla natura. Scegliere di perdersi tra le montagne è un’esperienza fortemente raccomandata, soprattutto se si considera la possibilità di poter ammirare panorami spettacolari come l’affaccio sul Corno Grande.

Le Gole del Salinello

Sempre all’interno del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, troviamo la Riserva Naturale Gole del Salinello. Qui è possibile ammirare le gole create dallo scorrere del fiume Salinello, tra i monti Foltrone e Girella, conosciuti come i monti Gemelli. Un vero e proprio canyon pieno di grotte di origine carsica. Le principali attrazioni sono la Grotta Sant’Angelo, la Grotta Eremo di San Marco, l’Eremo di Santa Maria Scalena e la spettacolare cascata Lu Caccheme.

Il Parco della Majella

Altro parco tanto famoso quanto mozzafiato è quello della Majella. Nonostante la nascita ufficiale del parco sia abbastanza recente, sono state ritrovate testimonianze di un passaggio umano risalenti al Paleolitico, tant’è che si può visitare il sito archeologico della Valle Giumentina ed i siti neolitici della Grotta dei Piccioni e della Grotta Scura. Anche qui è possibile dedicarsi al trekking e scalare le vette della Rava del Ferro, del Monte Amaro e della Montagna del Morrone.

La Costa dei Trabocchi

L’Abruzzo offre meravigliosi paesaggi anche agli amanti del mare. Il litorale della provincia di Chieti ospita numerosi trabocchi, le antiche macchine da pesca su palafitta, che oggi vengono spesso riutilizzati da bar e ristoranti per un momento romantico con vista mare.

Oltre alla natura, l’Abruzzo ti accoglie con tantissimi borghi, un’ottima cucina e tanto calore: una regione dalle mille sorprese che ti accoglie e ti fa desiderare di rimanerci più a lungo possibile.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.