Fari ad Oled del futuro: ecco come saranno

6
di Michele Manfredi

 

In Germania, dal 23 al 25 settembre 2019, si è tenuto l’attesissimo ISAL (“International Symposium on Automotive Lighting“), un evento dove si sono riuniti, da tutto il mondo designer, ingegneri e scienziati del settore dell’illuminazione automobilistica.

L’azienda tedesca Audi, il cui motto è – non a caso – “Vorsprung durch Technik” (frase traducibile in “All’avanguardia della Tecnica”), quest’anno ha deciso di stupire tutti: in questa sede, infatti, ha presentato una nuova tecnologia di fari Oled dedicata ai gruppi ottici delle sue autovetture.

Questa nuova generazione è caratterizzata, innanzitutto, da un enorme aumento dei gruppi ottici, che sono passati da 4 ad oltre 50; inoltre, grazie ad un unico hardware, d’ora in avanti il guidatore potrà regolare la luminosità di ogni singolo gruppo ottico e scegliere tra diversi elementi grafici e forme geometriche.

Quando lo stile permette maggiore sicurezza

In questo modo, le autovetture della stessa casa automobilistica si potranno distinguere tra loro grazie a diversi stili di fari che, però, servono anche a comunicare informazioni – attraverso forme ed animazioni – agli altri guidatori.

Così, mentre prima eravamo limitati ad accendere le cosiddette “quattro frecce” dinanzi a qualunque emergenza, grazie a questa innovazione sarà possibile avvertire chi ci precede, ad esempio, di un eventuale incidente davanti a noi oppure di un albero caduto sul lato destro della carreggiata.

Dove troveremo i nuovi fari Oled?

L’Audi ha introdotto i primi fari Oled posteriori sulle proprie autovetture nel 2016. Tuttavia, tale innovazione è stata limitata alle sole Audi TT RS: automobili da listino del valore di circa 80mila euro.

Speriamo che la nuova generazione Oled, anziché essere limitata ai soli modelli top, verrà estesa a tutta la gamma di automobili dell’azienda, in modo tale che possa beneficiarne la maggior parte dei clienti Audi.


TAG


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *