La scommessa della Yamaha: la prima moto a tre ruote

All’ultimo Salone di Tokyo, la Yamaha ha sorpreso tutti con la sua moto a tre ruote. Un nuovo concetto di motocicletta, che ha sorpreso anche i tanti visitatori nipponici. Per il momento la MWT-9 è soltanto un concept a tre ruote che unisce la ciclistica derivante dallo scooter Tricity con il telaio e il motore della Mt-09. I modelli a tre ruote, fino ad oggi hanno riguardato soltanto gli scooter ma l’idea di salire in sella ad una motocicletta “multiruota” di alta qualità, sia meccanica sia estetica. La Yamaha MWT-9, infatti, non è uno scooter come Piaggio Mp3 e Peugeot Metropolis ma una vera e propria moto a tre ruote. Il modello in questioneadotta un motore tricilindrico da 850 cm3 a 4 tempi DOHC raffreddato a liquido che ha dato vita a MT-09 e Tracer, 110 cavalli e gran coppia ai bassi regimi.

Come va

I pochi fortunati, che hanno potuto guidare l’ultima trovata della casa giapponese hanno potuto godere delle sue ottime performance in curva, grazie al sistema di basculamento già adottato sul Tricity. Esso però è stato migliorato rispetto allo scooter grazie agli steli forcella maggiorati e posizionati all’esterno, al fine di incrementare l’angolo di piega. In tanti vorrebbero, se non guidarlo, almeno poterlo ammirare per strada. La curiosità è tanta è questo incoraggia gli ingegneri della Yamaha a sviluppare nuove soluzioni, anche piuttosto coraggiose. Questa idea, infatti, va oltre la classica idea delle tre ruote come mezzo di spostamento in città. Il modello, infatti, si presta anche a tracciati più impegnativi. Quanto manca per vedere la MWT-9 su strada? Yamaha non ha fatto trapelare informazioni ma a giudicare dallo stato di avanzamento dei lavori, lo sbarco sul mercato non sarebbe un’utopia. Il concept, dunque, potrebbe essere prodotto su larga scala molto presto. Riuscirà la casa giapponese a sfidare la diffidenza dei centauri tradizionalisti?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.