Come fare il gelato in casa senza gelatiera

Nonostante siano in molti a preferirlo anche in inverno, il gelato, con la sua freschezza è uno dei simboli, italiani ma non solo, dell’estate, periodo durante il quale diventa difficile farne a meno. Proprio per questo, con la gelatiera o senza, in molti sperimentano la ricetta di un autentico gelato da fare autonomamente a casa.

La gelatiera consente di velocizzare il processo, ottenendo un composto cremoso in pochissimo tempo, ma anche senza questo strumento si può ottenere un risultato perfetto e regalare a se stessi e ai propri ospiti un gelato da leccarsi i baffi. Gli ingredienti principali sono il latte, la panna e lo zucchero (o qualche altra forma di dolcificante), al quale poi si può aggiungere il “condimento” che si preferisce, a scelta tra frutta, cioccolato e creme varie. A seconda della preferenza e del procedimento si può scegliere di utilizzare o meno le uova. Senza la gelatiera, può andare bene anche un frullatore o un robot da cucina, oppure, in situazioni di necessità, iniziare a mescolare gli ingredienti del proprio gelato a mano.

Oltre alla soddisfazione di poter offrire un prodotto preparato con le proprie mani, non così comune di sicuro, c’è il vantaggio di sapere esattamente quello che si è utilizzato per prepararlo, auto-garantendosi un gelato sano e genuino.

Di seguito vi riportiamo la ricetta per fare il gelato al cioccolato, ma nel caso in cui si opti per uno alla frutta, vi basterà aggiungere una quantità (più o meno abbondante secondo le proprie preferenze) di frutta, in parte da mescolare con gli altri ingredienti, in parte da aggiungere in pezzi.

Per la ricetta del gelato al cioccolato servono i seguenti ingredienti:

  • 300 gr di panna fresca liquida;
  • 30 gr zucchero a velo;
  • 300 gr di latte condensato;
  • 65 gr di cacao amaro in polvere;
  • 2 cucchiai di estratto di vaniglia (eventualmente da sostituire con 3 cucchiaini di Rum che farà da addensante);
  • cioccolato fondente a pezzi.

Procedimento:

Montare la panna con lo zucchero a velo, quindi aggiungere prima la vaniglia, poi il latte condensato ed il cacao (o gli altri gusti a seconda di quello scelto). Mescolare il tutto e, quando il composto risulterà omogeneo, potranno essere inseriti i pezzi e il composto versato in una vaschetta da lasciare in freezer per almeno 4 ore. 

Il latte condensato può essere preparato con un pentolino su fiamma bassa nel quale versare e mescolare 500 gr di latte intero con 350 gr di zucchero a velo, 60 gr di burro e 1 bustina di vaniglia. Portare il tutto ad ebollizione e girare costantemente per circa 15 minuti, finché il composto non diventi una crema fluida e liscia. Lasciare a raffreddare nel pentolino girando ogni tanto. Il latte condensato va utilizzato solo quando diventa freddo e fluido: può essere conservato in frigo in un barattolo.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.